PIRATI E CORSARI TURCHI E BARBARESCHI NEL MARE NOSTRUM
SKU: AST000043

Disponibilità: disponibile

16,50 €

La presa di Costantinopoli nel 1453 ad opera dei Turchi fa cadere l'ultimo baluardo in difesa dell'identità religiosa e politica occidentale: l'Europa diventa terra di scorrerie e il Mediterraneo, l'antico Mare Nostrum romano, si trasforma in teatro di conquista, nella lotta ferocissima tra pirati saraceni e principi cristiani. Pirati e corsari è la ricostruzione rigorosa delle "incursioni barbaresche in Italia", sulla base delle cronache del tempo e dei resoconti di storici antichi e moderni, ed è soprattutto un romanzo d'avventura, avvincente come gli antichi racconti persi nella memoria popolare.

E i protagonisti sono proprio i "predoni", dal feroce pirata Kamal raìs, il "Camalicchio", a Kurtogòli, che arrivò a stringere d'assedio le coste laziali e a minacciare al cuore la corte pontificia di Alessandro VI, il papa Medici: un lungo viaggio attraverso i secoli e le terre di un'Europa martoriata che seppe tuttavia reagire e ricomporre faticosamente la propria identità.

Testo raro.

Autore: Panetta Rinaldo

Editore: Ugo Mursia Editore


Qtà:

Loading...