LISSA, 1866. LA GRANDE BATTAGLIA PER L ADRIATICO
SKU: AST000264

Disponibilità: disponibile

14,00 €

Nel corso della terza guerra d’indipendenza, il 20 luglio 1866, «la flotta italiana affrontò quella austriaca, riportando, malgrado la superiorità numerica, una rovinosa sconfitta che costò tra l’altro al comandante, ammiraglio C.P. Persano, un processo davanti all’alta corte di giustizia e la radiazione dalla marina».

Così nell’Enciclopedia Zanichelli viene telegraficamente ricordata la battaglia navale di Lissa, combattuta nelle acque della omonima isola dalmata (in croato Vis).

Già veneziana come l’intera Dalmazia fino al 1797, l’isola fu austriaca fino al 1918. Fu questa la prima battaglia affrontata dalla marina italiana, ovvero dalla flotta militare del neocostituito Regno d’Italia; e fu il primo scontro di navi corazzate nella storia della marina militare. Fu anche una battaglia europea, nel senso che contro gli italiani non si batterono soltanto gli austriaci, ma rappresentanti di tutti i popoli dell’Impero austroungarico e, quindi tedeschi, boemi, ungheresi, croati, italiani e altri ancora. Il grosso degli equipaggi “austriaci”, in particolare, era costituito da dalmati, istriani, veneti e triestini.

Autore: Giacomo Scotti

Editore: Lint Editoriale


Qtà:

Loading...